La dichiarazione

Copertia del libro azurra con l'immagine di quello che sembra essere filo spinato bianco

La dichiarazione / Gemma Malley – Salani, 2008

In Gran Bretagna, come nel resto del mondo, la morte è stata da tempo sconfitta. Sono infatti stati scoperti dei farmaci per la longevità che arrestano l’invecchiamento e la popolazione ha cessato di ammalarsi e morire. In un mondo così fatto non c’è posto per nuovi esseri umani. Ogni bambino che nasce senza averne diritto viene considerato una “eccedenza” e in quanto tale catturato e inviato in appositi istituti. Anna si trova proprio in uno di questi istituti, Grange Hall. Ha ormai 15 anni ed è stata educata a pensare a sé stessa come ad un individuo privo di diritti. Improvvisamente irrompe nella sua vita Peter, ragazzo temerario e ribelle. In un attimo tutte le sue certezze vacillano e per la prima volta Anna si chiede se un sistema così congeniato sia giusto e conforme alla volontà di madre natura.

Il libro ci porta a riflettere sulle problematiche contemporanee delle biotecnologie, della sovrappopolazione, della crisi delle risorse energetiche, nonché sui miti dominanti della bellezza e giovinezza ad ogni costo.

Prenotalo in biblioteca

Leggi

L’amore al tempo dei morti / Robert Silverberg
Quando ero un’opera d’arte / Eric-Emmanuel Schmitt
Brutti / Scott Westerfeld
Non lasciarmi / Kazuo Ishiguro
La battaglia d’inverno / Jean–Claude Mourlevat
The giver / Lois Lowry
Bambini nel bosco / Beatrice Masini
Méto. La casa / Yves Grevet
Divergent / Veronica Roth
Taken / Erin Bowman

Guarda

The island / Michael Bay

Commenta le storie