L’ora di pietra

Copertina del libro con l'immagine di una ragazza ripresa di spalle mentre guarda fuori da una finestra
L’ora di pietra / Margherita Oggero -Mondadori, 2011

Imma passa le sue giornate chiusa in casa di Rosaria, una compaesana emigrata nella capitale lombarda e impiegata presso un notaio: è una sua zia “scaduta”, cioè divorziata da un suo lontano parente. La sua reclusione non è una cosa voluta, ma il risultato di una serie di tragedie che sembrano perseguitare la ragazzina: orfana in tenera età, con un padre assente, cresciuta dalla famiglia materna, che poco è riuscita nel tentativo di addomesticare la sua indole zingara e introversa. Mentre sul paese grava la presenza del boss locale, in uno dei suoi pomeriggi solitari Imma assiste ad un fatto che cambierà per sempre la sua vita.

La storia di Imma, che parla in prima persona, è intervallata dalla storia della sua famiglia, dai nonni fino a sua madre, nel piccolo paese campano dove la famiglia ha sempre vissuto. Una saga di famiglia che ci porta direttamente nelle atmosfere afose e soffocanti di un sud tradizionale e conservatore.

Prenotalo in biblioteca

Leggi

La scelta / Luisa Mattia
Io non ho paura / Niccolò Ammaniti
Senza coda / Marco Missiroli
Volevo nascere vento / Andrea Gentile

Guarda

Io non ho paura : film / Gabriele Salvatores
La siciliana ribelle / Marco Amenta

Commenta le storie