L’ultimo respiro dell’estate

Copertina del libro con l'immagine di un porticiolo di legno che da su un lago avvolto dalla nebbia
L’ultimo respiro dell’estate / Tom Wright – Piemme, 2013

Jim, detto Biscotto, è curioso di capire cosa ha spinto la cugina Lee Ann a trasferirsi a vivere con lui e la nonna Gram. I ragazzi hanno in comune una situazione familiare difficile: Jim ha perso il padre, e il nuovo compagno della madre sfrutta tutte le occasioni per fargli del male; L.A. è fuggita di casa senza un motivo apparente, ma è chiaramente bisognosa di un posto dove rifugiarsi. La nonna accoglie entrambi i nipoti senza porre troppe domande, cercando di dare loro quell’affetto che è finora mancato. Nel frattempo Jim, disturbato da incubi frequenti, capisce che c’è un legame tra i sogni che lo affliggono e alcuni tragici avvenimenti che turbano la comunità. L’estate che si avvicina si rivelerà inquietante, lunga e indimenticabile.

Il romanzo di Tom Wright scaraventa con maestria il lettore in un Texas caldo e afoso; la difficile realtà di una periferia problematica costringerà i giovani protagonisti a crescere prima del tempo.

“Era uno di quegli scambi che a volte passavano fra le donne, specie se una di loro era Gram, comunicazioni che mi davano l’impressione di saltare interi paragrafi ma che portavano dritte dritte alla pagina successiva senza alcuna perdita di ritmo e di senso.”

Prenotalo in biblioteca

Leggi

Stand by me / Stephen King
Una mano piena di nuvole / Jenny Wingfield

Guarda

Stand by me: ricordo di un’estate / Rob Reiner
Mean creek / Jacob Aaron Estes

Commenta le storie