Il mio inverno a Zerolandia

copertina del libro che mostra una ragazza nella neve con in mano una boccia per i pesci rossi
Il mio inverno a Zerolandia / Paola Predicatori – Rizzoli, 2012

La madre di Alessandra è morta da poco, quando ricomincia la scuola a settembre. Dopo aver assistito al calvario della donna, l’ultima cosa che la ragazza vuole è doversi confrontare con gli amici e i compagni di sempre. Con l’ingresso in classe la decisione è presto presa: lasciati i confortevoli banchi delle prime file, decide che il compagno di classe sarà lui, Gabriele. Il ragazzo, soprannominato malignamente Zero, se ne sta sempre in disparte, apparentemente perso in un mondo tutto suo, non socializza con gli altri, ed è la garanzia, per Alessandra, di poter gestire in amara e ricercata solitudine il dolore legato alla scomparsa della madre. Ma le apparenze ingannano: Gabriele non è quella nullità che tutti pensano, e l’iniziale sentimento di diffidenza reciproca sembra sbocciare in qualcosa d’altro…

Un bel romanzo sul dolore legato alla perdita di una persona cara, e sul lungo e difficile percorso per elaborarne la perdita.

Prenotalo in biblioteca

Leggi

Un cuore rosso rubino in un freddo mare blu / Morgan Callan Rogers
Pink lady / Benedetta Bonfiglioli
E tutto il resto appresso / Francesca & Alessandro Di Virgilio, Mauro Cao
Inchiostro rosso / Julie Mayhew

Commenta le storie