My name is Emily

May name is Emily – Regia Simon Fitzmaurice

Dopo la morte prematura dell’amata madre, Emily assiste impotente alla deriva del padre. L’uomo, scrittore e filosofo dal comportamento già stravagante, inizia a manifestare disagi psichici ed è internato in un istituto. Emily viene quindi affidata ad una famiglia, ma la grande sofferenza per la perdita di entrambi i genitori genera in lei il rifiuto ad instaurare qualunque rapporto. A scuola il suo carattere bizzarro e scostante attira però l’attenzione di un compagno di classe, Arden. Quando la ragazza compie 16 anni e non riceve l’abituale biglietto d’auguri che il padre le inviava ad ogni compleanno, decide di andare a cercarlo e fugge di casa chiedendo ad Arden di accompagnarla.

Un road movie di formazione delicato e commovente in cui, oltre alla tematica del rapporto con la famiglia di origine, si snoda una vicenda che conduce la protagonista al percorso inverso rispetto a quello paterno: tornare ad aprirsi agli altri e credere ancora nella bellezza della vita.
Il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti.

Regia: Simon Fitzmaurice
Anno: 2015
Nazione: Irlanda
Durata: 100’
Attori: Evanna Lynch, George Webster, Michael Smiley, Martin McCann, Deirdre Mulins, Cathy Belton, Barry McGovern

 

Prenotalo in biblioteca

Leggi

Il mio inverno a Zerolandia / Paola Predicatori
Un cuore rosso rubino in un freddo mare blu / Morgan Callan

Guarda

Se chiudo gli occhi non sono più qui / Vittorio Moroni
La mia vita a Garden State / Zach Braff

 

Commenta le storie