Warm bodies

Copertina del libro con l'immagine di una serie di zombie che si dirigono verso un ponte in un paesaggio post apocalittico
Warm bodies / Isaac Marion – Fazi, 2011

Gli zombie vagano in un paesaggio post-apocalittico, muovendosi secondo istinti primordiali che li spingono a soddisfare un bisogno insopprimibile: cibarsi di cervelli umani. Tra questi c’è R, dotato ancora di qualche pensiero, che tuttavia non gli consente di ricordare la propria identità.
Gli uomini non ancora contagiati dalla “piaga” vivono asserragliati in città-stadio dove tentano di mantenere una blanda forma di società. Nel corso di un’esplorazione esterna un gruppo di ragazzi, tra cui Julie e il suo ragazzo Perry, subisce il feroce assalto degli zombie. R uccide Perry e inizia a mangiare il suo cervello. Ma, alla vista di Julie, non riesce ad avventarsi su di lei.
R scopre di provare per la ragazza un forte istinto di protezione, mentre Julie avverte che dentro quel mostro c’è qualcosa di cui potersi fidare.

Questo romanzo, pur riproponendo un personaggio molto sfruttato nella letteratura di genere, si distingue perché l’essere mostruoso e temuto appare dotato di ironia e di una certa capacità di indagine filosofica sull’esistenza. Le scene inevitabilmente truculente si alternano a momenti di riflessione sul male e sul futuro del genere umano. L’evoluzione verso la rinascita del sentimento in un’epoca di morte e distruzione è il suo punto di forza.

Prenotalo in biblioteca

Leggi anche

Io sono leggenda / Richard Matheson
Ogni giorno / David Levithan

Guarda

Io sono leggenda : film / Francis Lawrence
28 giorni dopo / Danny Boyle

Commenta le storie