L’ultima volta che ti ho detto addio

Copertina del libro con l'immagine di due volti vicini appoggiati guancia a guancia
L’ultima volta che ti ho detto addio/ Cynthia Hand – Mondadori, 2015

 

Il giovane Ty decide di porre fine alla sua vita lasciando tutti nello sconcerto più totale: il ragazzo infatti era molto popolare a scuola, corteggiato dalle ragazze e legatissimo alla sorella Lexie, che contrariamente a lui ha sempre mantenuto un profilo basso ed è poco considerata dagli altri. I genitori, separati da poco e sorpresi quanto gli altri da questo gesto estremo, decidono di costringere la figlia ad andare da uno psicanalista: sarà grazie al diario che quest’ultimo la invita a scrivere, e alla ritrovata relazione con un’amica di vecchia data, che Lexie riuscirà a superare i momenti più difficili. Quando tutto sembra diventare più sopportabile, però, la ragazza comincia a vedere il fantasma del fratello, che le lascia dei messaggi in giro per casa…

L’elaborazione del lutto è uno dei temi fondamentali di quest’opera: Lexie non si perdona, infatti, di non aver saputo cogliere fino in fondo il malessere che attanagliava Ty. La profonda analisi che la ragazza compie su di sé, grazie all’aiuto di persone positive che le stanno accanto, le permetterà finalmente di scendere a patti con il suo terribile senso colpa. L’autrice Cynthia Hand riporta nel romanzo una grave perdita personale subita: la morte prematura del fratello diciassettenne.

“Perchè so cosa vorrebbe Ty adesso.
Vorrebbe che rimettessi a posto la fotografia.
Vorrebbe che lo dicessi a papà.
Per sistemare le cose.”.

Prenotalo in biblioteca

Leggi

Raccontami di un giorno perfetto / Jennifer Niven
Il mio cuore e altri buchi neri / Jasmine Warga
Pink lady / Benedetta Bonfiglioli

Commenta le storie