Santa muerte

Santa muerte / Marcus Sedgwick – Pelledoca, 2019

Arturo e Faustino, un tempo uniti da una fraterna amicizia, vivono ad Anapra, nei sobborghi di Juarez, l’ultima cittadina messicana prima del confine con gli Stati Uniti (“la terra promessa”), un posto dove povertà, violenza, narcos e lotte fra bande sono la quotidianità.
Dopo un anno di assenza Faustino si presenta improvvisamente all’amico con Eva, un bambino in braccio, e un grosso guaio quasi impossibile da risolvere. Arturo dapprima si sente offeso per la lunga assenza dell’amico, poi l’affetto nei suoi confronti ha la meglio e si dà da fare per aiutarlo. I “Los Libertadores” però, la banda di criminali contro la quale Faustino si è messo, fanno paura anche a lui, così diventa fondamentale l’intercessione di “Santa Muerte”: riuscirà la santa a portargli fortuna nel gioco di carte d’azzardo della Calavera?

Il ritmo serrato della storia, che si svolge nell’arco di 36 ore, tiene col fiato sospeso il lettore fino alla fine. Una storia dolorosa, cruda, perfetta.


Il tuo futuro è dall’altra parte e tu puoi farcela. Ricorda questo: ogni uomo deve scoprire da solo in quale preciso modo può salvarsi. Io ci credo. Devi solo scoprire cos’è che stai cercando.

Prenotalo in biblioteca

Guarda

La gabbia dorata / Diego Quemada-Diez

Commenta le storie