Ho provato a morire e non ci sono riuscito

Ho provato a morire e non ci sono riuscito / Alessandro Valenti – Atlantide, 2020

 

Alessandro e Emma hanno quattordici anni. Si conoscono su Instagram e il loro rapporto inizialmente si alimenta solo attraverso il telefono. Non può essere diversamente, data la grande distanza che li separa: lui vive a Verona, mentre la ragazza abita a Roma. Quando però la passione diventa travolgente, Alessandro raggiunge Emma quasi ogni fine settimana, scoprendo il mondo delle borgate romane e gli strani personaggi che ruotano intorno alla famiglia di lei. Questo amore acerbo e pieno di pulsioni incontrollabili per il ragazzo diviene una vera e propria ossessione. Nei giorni di sofferta lontananza, Alessandro spia di continuo i profili di Emma, scoprendo contatti che scatenano la sua gelosia e generano il sospetto che lei non sia del tutto sincera.

In questo romanzo insolito e particolare, il giovane autore racconta la sua vera storia d’amore vissuta in modo morboso e quasi distruttivo. Il punto di forza del libro sta nell’evidenziare una tendenza che oggi risulta ampiamente consolidata tra gli adolescenti: stringere rapporti e viverli soprattutto attraverso i social media. La vicenda narrata, drammatica e comica allo stesso tempo, offre un’opportunità di riflessione sulla qualità delle relazioni instaurate con questa modalità e sulla dipendenza che ne può derivare.


“Se ti amo o sei più come un fratello…”
Appena ho letto il messaggio, mi sono franati addosso tutti i minuti di tutti i giorni della mia vita illusa. Avrei voluto sgretolarmi. Sciogliermi. Evaporare. Bloccarmi come un fotogramma, finché il polpastrello di uno più bravo di me mi avesse trovato un altro posto in un’altra storia

Prenotalo in biblioteca

Leggi

Prima del futuro / Jay Asher, Carolyn Mackler
Il fuoco / Laura Bates

Musica

Commenta le storie