Creaturine

Copertina del libro con un anello in primo piano
Creaturine / Alberto Capitta – Frassinelli, 2005

Un giorno, le strade di Rosario e Nicola sembrano dividersi per sempre. Rosario, infatti, viene improvvisamente condotto altrove, senza nemmeno avere il tempo di salutare l’amico. Le loro vite si separano totalmente: Rosario diventa medico, si sposa, si inserisce nella comunità. Nicola invece si immerge completamente nella natura, non ne vuole sapere di città, uomini e donne, gli unici suoi compagni di vita sono gli animali selvatici, con cui parla e a cui legge i suoi libri preferiti. Vagabondi entrambi, ma in maniera diversa, i loro percorsi si sfiorano e l’approdo a cui giungono sembra riportarli là dove tutto era cominciato, rivelando a entrambi l’inutilità dell’intero cammino.

Romanzo complesso, difficilissimo, ma molto poetico. Ha uno stile eccezionale, fuori dal comune, in cui è difficile entrare. Una volta dentro però ti cattura con il suo linguaggio impeccabile e quasi incantato.

Prenotalo in biblioteca

Musica

Commenta le storie