Veleno d’amore

Copertina del libro con una ragazza in primo piano e la seconda un po' sfuocata sullo sfondo
Veleno d’amore / Eric-Emmanuel Schmitt – E/O, 2015

All’inizio del nuovo anno scolastico quattro ragazze riprendono a condividere la quotidianità. Caratteri diversi, ma stessi slanci e timori: il desiderio di innamorarsi, scoprire il sesso, fare i conti con un corpo che cambia e non sempre piace. Il tutto condito da un’apparente complicità in cui ogni evento viene messo in comune e diventa oggetto di fitta comunicazione. Intanto a scuola si decide di mettere in scena Romeo e Giulietta di Shakespeare, autore prediletto di Julia. Sarà lei ad interpretare il ruolo femminile principale. Chi farà la parte di Romeo? Mentre gli intrecci delle vite private di ciascuna cominciano a disegnare una realtà ambigua e complessa, genitori non sempre attenti e spesso destabilizzanti appaiono sullo sfondo. In un crescendo di colpi di scena, la singole verità ben celate nei diari delle quattro adolescenti conducono all’inatteso finale.

Un romanzo particolare, costruito attraverso l’alternarsi dei diari che le ragazze scrivono ogni giorno. Da essi trapela una verità che non appare negli scambi di mail e sms dai toni leggeri e disinvolti con cui le amiche ostentano un legame profondo e sincero.
Il tema della formazione sentimentale affrontato nella storia mostra la fragilità ma anche la pericolosa potenza delle reazioni emotive che possono sfociare in drammi imprevedibili.

“Odio l’amore. E all’amore voglio ribellarmi. Se amare vuol dire subire, non appartenere più a me stessa, diventare schiava, allora non voglio amare. Preferisco colpire. Preferisco provocare: Voglio la pace, non la guerra. Ma se la guerra si rivela inevitabile la farò.”

Prenotalo in biblioteca

Leggi

La grande amica / Catherine Dunne

Musica

Commenta le storie