Piccolo paese

Piccolo paese / Gael Faye – Bompiani, 2017

 

Il giovane Gaby vive in Burundi, dove conduce una vita tranquilla insieme alla famiglia. Mentre il vicino stato del Ruanda comincia a dare segni di instabilità civile, il conflitto tra le etnie Hutu e Tutsi rischia di rendere sempre più difficili i flussi da una nazione all’altra. Gaby osserva tutto con i suoi occhi di ragazzino, e cerca di non pensare troppo alla situazione politica sempre più instabile. Presto gli effetti della guerra cominceranno a riflettersi anche sulla sua famiglia, imponendo a Gaby una riflessione sul futuro e sulle conseguenze che le scelte prese hanno sulla propria vita.

Nonostante la quantità impressionante di morti e rifugiati che produsse, la guerra civile in Ruanda è un argomento per molti aspetti ancora troppo poco conosciuto. Dalle pagine del libro Gaby, alter ego dello scrittore Gael Faye, parla di una delle pagine più nere della storia recente, un conflitto ignorato nel silenzio colpevole della comunità internazionale.

“Ho deciso di andare meno al nascondiglio. Ho perfino cominciato a evitare i ragazzi e il loro delirio guerresco. Avevo bisogno di respirare e di schiarirmi le idee. Per la prima volta in vita mia mi sentivo stretto nel vicolo, quello spazio confinato in cui le mie preoccupazioni giravano in tondo.”

Prenotalo in biblioteca

Leggi

Vita migliore / Nikola Savic
Non dirmi che hai paura / Giuseppe Catozzella

Commenta le storie