L’unico ricordo di Flora Banks

L’unico ricordo di Flora Banks / Emily Barr – Salani 2018

 

Flora ha diciassette anni, vive con i genitori nella cittadina di Penzance, in Cornovaglia, ha una migliore amica, Paige, e un problema che le condiziona pesantemente la vita: all’età di 10 anni un intervento chirurgico ha asportato un tumore dal suo cervello e, con quello, anche la sua capacità di memorizzare volti, luoghi, avvenimenti della sua vita. Gli unici ricordi che conserva sono quelli della sua infanzia.
Flora è quindi costretta ad annotarsi su braccia e mani qualsiasi indicazione possa esserle utile per gestire le incombenze quotidiane, e non si separa mai da un quaderno in cui è raccontata nei dettagli la sua storia personale e la sua particolare patologia.
Una sera avviene un fatto del tutto inaspettato: dopo una festa, Drake, il fidanzato di Paige, la bacia e, contrariamente al solito, nei giorni successivi questo episodio non svanisce ma rimane perfettamente scolpito nella sua mente. L’accaduto provoca l’allontanamento dell’amica, proprio mentre i suoi genitori si trovano in viaggio. E’ allora che Flora prende una coraggiosa decisione.

La storia di una giovane che, spronata da un avvenimento inaspettato, non si lascia abbattere dai propri limiti – che siano dovuti tanto ad una malattia gravemente invalidante, quanto ad una coppia di genitori iperprotettivi – ma li supera pur di darsi la possibilità di vivere un’esistenza piena ed intensa.


Sono in cima a un’altura e so di aver fatto una cosa terribile, ma non ho idea di cosa. Un minuto o un’ora fa lo sapevo, ma il ricordo mi si è cancellato dalla mente prima che avessi il tempo di scrivermelo, e ormai l’ho perso. So che non devo farmi trovare, ma non so da cosa mi sto nascondendo.

 

Prenotalo in biblioteca

Leggi

L’universo nei tuoi occhi / Jennifer Niven

 

Commenta le storie