La sottile linea scura

Copertina del libro con l'immagine di una strada di una cittadina americana
La sottile linea scura / Joe R. Lansdale – Einaudi, 2006

Nell’afosa estate texana, durante un’esplorazione nei dintorni del Drive-in Stanley inciampa in una scatola di ferro chiusa da un vecchio e arrugginito lucchetto. Forzato il lucchetto e aperta la scatola la delusione del ragazzo è evidente: lo scrigno contiene solamente delle lettere. La delusione iniziale lascia presto il posto all’entusiasmo dell’indagine quando Stanley riesce a intuire il macabro segreto custodito dalle lettere. La corrispondenza infatti sembra essere tra due ragazze, Jewell e Margaret: la prima morta nel misterioso incendio della casa di famiglia all’età di 17 anni, la seconda trovata decapitata la stessa notte vicino ai binari della ferrovia. Il ragazzo, con l’aiuto del proiezionista Buster, cercherà di scoprire il segreto delle due morti ma sarà sul punto di mollare quando scoprirà che Jewell non è morta per un incidente ma è stata legata al letto nel quale è arsa viva. A chi interessava la morte delle due ragazze? Perchè sono state uccise? E cosa si aggira nei boschi e vicino alla ferrovia di così terrorizzante?

La sottile linea scura è quella varcata dal protagonista adolescente e coincide con la perdita dell’innocenza e la scoperta del dolore, della morte, del sesso. Sullo sfondo la provincia americana degli anni sessanta con le forti tensioni razziali e un macabro mistero.

Prenotalo in biblioteca

Leggi

In fondo alla palude / Joe R. Lansdale
Jasper Jones / Craig Silvey
L’arpa d’erba / Truman Capote

Commenta le storie