La famiglia Belier

Locandina del film con un gruppo di quattro persone formata da due genitori e due figli
La famiglia Belier – Regia: Eric Lartigau

Paula frequenta il liceo in una cittadina della provincia bretone ed aiuta i genitori, allevatori di mucche e produttori caseari, nella conduzione dell’azienda di famiglia. La ragazza è per loro un sostegno fondamentale, in quanto, a causa della sordità, necessitano di un intermediario che renda possibile comunicare con il resto del mondo: dal direttore di banca al medico di famiglia, dai clienti del mercato ai concittadini del paese in cui vivono. Ironia della sorte, Paula non solo è “normalmente” dotata dell’udito e della parola, ma dispone di uno straordinario talento nel canto che scopre casualmente quando sceglie di frequentare il coro scolastico, invaghita del bel Gabriel. Intuite le notevoli possibilità di far strada nel mondo della musica, il professor Thomasson convince la giovane a partecipare ad una selezione che consente l’accesso ad un’importante accademia parigina.
Paula sarà combattuta tra il desiderio di seguire le sue inclinazioni personali e la paura di tradire la famiglia, abbandonando i parenti a loro stessi per andare a Parigi a realizzare i propri sogni.

Solo all’apparenza la famiglia Bélier è una famiglia “diversa”: portatrice di valori universali, è grazie all’amore profondo ed incondizionato che i genitori superano la difficoltà di vedere la figlia crescere e spiccare il volo; solo grazie a quello stesso sentimento, Paula trova dentro di sé le risorse per vincere il timore di un fallimento e provare, con tutte le proprie forze, a realizzare se stessa.

Regia: Eric Lartigau
Attori: Karin Viard, François Damiens, Eric Elmosnino, Louane Emera
Nazione: Francia
Anno: 2014
Durata: 100′

Prenotalo in biblioteca

Commenta le storie