Il posto dei miracoli

Copertina del libro con l'immagine di una mano che regge dei fili da burattinaio
Il posto dei miracoli / Grace McCleen – Einaudi, 2013

Judith non ha amici della sua età a cui confidare le sue paure. Vive in un mondo di adulti e con essi si confronta, i suoi pensieri  e le sue paure rappresentano le loro. L’unica evasione dai divieti e dalla mancanza di tenerezza è la costruzione, con i rifiuti che raccatta ovunque, di un mondo fantastico: la “Terra dell’Adornamento”, cioè la terra promessa. Lì muove i suoi personaggi e con la magia della fantasia crederà anche di compiere miracoli.

 L’unica difesa alla crescita in un mondo difficile è l’immaginazione, che la protagonista utilizza fino a credere di parlare direttamente con Dio e di esserne lo strumento in terra.

“E allora so che sono enorme e sono piccola, che vado avanti per sempre e me ne sono andata in un momento, che sono giovane come un topolino appena nato e vecchia come l’Himalaya. Sono immobile e giro su me stessa. E se sono polvere allora sono anche polvere di stelle.Il posto dei miracoli /  Grace McCleen

Prenotalo in biblioteca

Leggi

Io non brucio / Domenica Luciani

Commenta le storie