Fidanzati dell’inverno: L’attraversaspecchi

Fidanzati dell’inverno / Christelle Dabos – E/o, 2018

 

In un universo composto da ventuno arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra, vive Ofelia. Gli abitanti dell’arca “Anima”, quella da cui proviene Ofelia, sono capaci di “leggere” gli oggetti, ovvero guardare nel passato toccandoli, sperimentando emozioni e pensieri di chi li ha posseduti in passato. Ofelia è una ragazza impacciata e goffa ma è una delle più brave lettrici della sua arca, ed infatti lavora come custode al museo della città. La sua vita viene completamente sconvolta quando viene promessa in sposa a un cittadino di un’altra arca, “Polo”, abitata da bestie giganti e famiglie sempre in lotta tra loro, ed è costretta a trasferirsi lì per seguire il suo futuro marito.
Senza riuscire a capire perché, per quel matrimonio cosi importante, sia stata scelta una persona insignificante come lei, Ofelia intraprende il viaggio verso la sua nuova arca. Il trasferimento sarà solo la prima di una serie di avventure (e disavventure) che la porterà a cambiare identità, conoscere persone che hanno il potere di creare illusioni e rischiare la vita per i capricci di una corte di nobili.

Fidanzati dell’inverno è il primo volume di una saga letteraria in quattro parti, che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque. Si tratta di un’avventura brillante da leggere tutta d’un fiato, districandoti con la protagonista tra colpi di scena, complotti e rivalità. È l’inizio avvincente di una storia tutta da scoprire e da leggere, un romanzo perfetto per chi ama il genere fantasy.


Leggere un oggetto significa dimenticare un po’ se stessi per fare posto al passato di un altro, mentre attraversare gli specchi significa affrontare se stessi. Ci vuole fegato per guardarsi negli occhi, vedersi per ciò che si è, immergersi nel proprio riflesso. Quelli che si mettono un velo davanti alla faccia, che mentono a se stessi e si vedono migliori di ciò che sono non ce la faranno mai. Credimi, non è cosa da tutti!

 

Prenotalo in biblioteca

Musica

Commenta le storie