Buio

Buio / Patrick Bard – Giralangolo, 2017

 

Maelle, una sedicenne da sempre interessata a tematiche di giustizia sociale, vive nell’arco di pochi mesi un drastico mutamento. Nessuno sospetta cosa si celi dietro il calo del suo rendimento scolastico, o nell’interruzione della relazione con il suo ragazzo, Hugo. Chiusa nella sua stanza, Maelle guarda in rete video di propaganda jihadista ed entra in contatto con numerosi sostenitori, convincendosi ad abbracciare quella che da lei viene ritenuta una giusta causa. Mentre la famiglia e gli insegnanti assistono ignari alle sue manifestazioni di crescente provocazione, la ragazza si converte alla fede islamica e cambia il proprio nome in Ayat. Dopo essersi sposata via skype, decide quindi di raggiungere la Siria per unirsi alle sorelle e ai fratelli combattenti.

La storia di Maelle ci viene narrata con uno stile duro ed essenziale, attraverso la testimonianza corale di tutte le persone che hanno incrociato la sua vita in quel periodo cruciale. L’autore, che ha perso un amico nella strage compiuta presso la sede di Charlie Hebdo, con questo romanzo intende indagare sul fenomeno dei foreign fighters e sulla manipolazione subita inconsapevolmente da molti ragazzi grazie ad un abile indottrinamento.

La maggior parte delle persone si ricorda perfettamente che cosa stava facendo nel momento in cui è avvenuto l’attentato contro Charlie Hebdo. Io non dimenticherò mai quel giorno, per un motivo che riguarda solo me.”

Prenotalo in biblioteca

Leggi

La chiamata / Laurent Galandon; Dominique Mermoux
La regola dei pesci / Giorgio Scianna
Il grande salto / Mahi Binebine
Mangiare la paura / Antonio Ferrara

 

Commenta le storie